martedì 16 giugno 2009

SONDAGGIO....Qual è il tuo paese della cuccagna???...(se esiste)

Vorrei proprio sapere dove pensate che sia meglio vivere...a livello climatico, politico, economico, culturale...e perchè???
Magari alla fine del sondaggio facciamo le valige e scappiamo nel paradiso che ci avete segnalato (se esiste)

7 commenti:

enikő ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
enikő ha detto...

Detto e fatto. :)

Ma lo sai che non ti so rispondere? Io direi che ovunque possa andar bene, bisogna armarsi di pazienza e voglia di fare, di ricostruire, di creare una realtà vivibile. Io ci ho provato in città (in quattro diversi paesi), lì si che è difficile trovare l'equilibrio giusto. Troppe cose dipendono da altre persone e sulle persone, sulla massa si ha poca influenza. Per questo noi ci siamo ritirati in campagna dove niente è perfetto ma riesci abbastanza a plasmare la realtà alle tue esigenze e quello che non puoi accetti di buongrado. Perchè una cosa è la maleducazione, l'ignoranza, la cattiveria e l'avidità umana, l'altra i meccanismi, i ritmi, "i capricci" della natura. Non so se mi sono spiegata. In Italia vivi bene solo se ti integri completamemte nel sistema (e per farlo al giorno d'oggi ci vuole proprio fegato) o esci completamente e ti rendi non dico autosuffiente, ma almeno il meno dipendente possibile.
Questo è solo un punto di vista, non prenderla alla lettera.

mammalisa ha detto...

Io ho un bellissimo ricordo della Svezia. E' un paese che ama molto i bambini, ci sono tanti servizi su misura. Ho trovato cortesia e cordialità (alla faccia della nordica freddezza), parlano tutti uno stupendo inglese (pronuncia inclusa!), dagli autisti alle commesse dei negozi. La natura è a dir poco rigogliosa: quanto verde, quante foreste! Certo, l'unico neo è il cibo, non mi ha fatta impazzire, il salmone dopo un po' mi stufa e la renna... non compensa ;-) Ma se ci si va a vivere, una pastasciutta come si deve sono sicura che riusciamo a farcela pure là ;-)))))

Sono parecchio amareggiata, dal post di enikò di ieri sera, praticamente ;-( sonderò un attimo per reperire qualche ulteriore informazione, che se c'è da mobilitarsi, non mi tiro certo indietro!

Claudia - La casa nella prateria ha detto...

Il mio sogno è la Nuova Zelanda. Un po' perché sta dall'altra parte del mondo, un po' per la natura incontaminata, ma soprattutto per la mentalità, molto simile alla mia.

estrellazul ha detto...

che interessante sondaggio !!! io invece propendo per i paesi latini, il Brasile rimane una mia meta, e qui in Perú sto molto bene; il mio gran desiderio, é poter vivere in campagna o nella selva, o in riva al mare, insomma, non in cittá, ma per ora va bene cosí perché vivo dove posso lavorare e metter via soldi per realizzare i desideri. Pure la Svezia mi piaceva, peró mi mancava il giallo del sole, la luce era troppo bianca.... qui a Lima invece se esci dalla metropoli, ti trovi il sole tutto l'anno. Credo cmq che ognuno si possa trovare bene dovunque nella terra, solo deve provare perché ció che piace a uno, puó non essere il luogo che sta nei sogni di un altro.

Federica ha detto...

Se potessi scapperei in australia.Al liceo avevo una compagna con mamma australiana e mi raccontava che là c'è un modo di vivere completamente diverso dal nostro, con ritmi umani senza folli corse e rincorse... quando guardavo le foto delle sue vacanze dai nonni e parlavo con sua mamma mi sembrava una realtà parallela.Purtroppo il volo costa un capitale...ma si può sempre fare sola andata!!!
Spero che tu stia meglio.Quando ho letto l'ultimo post mi sono sentita coinvolta nei tuoi problemi che sono stati un po' anche i miei, ho cercato la tua mail per scriverti due righe ma non l'ho trovata. Comunque mi auguro che la crisi sia passata...o no?
Un abbraccino da Federica

Soma ha detto...

Io sono d'accordo con federica... L'australia è un paese veramente meraviglioso. io ho vissuto là per 6 mesi qualche anno fa e tutto è molto più umano... la natura è fantastica e le persone sono incredibilmente gentili e disponibili e non sono così inkazzate come da queste parti...
Credo che se avessi la possibilità ci tornerei subito a vivere.. e a volte se ci penso mi pento quasi di non esserci rimasta...
Comunque sono dell'idea che non basta il paese della cuccagna per stare bene, bisogna primadi tutto stare bene con noi stessi e poi cercarsi uno spazio carino dove stare...
un abbraccio