giovedì 19 febbraio 2009

Trasloco imminente...

E' proprio tanto che non scrivo, ma con il piccino che striscia per casa e gli scatoloni da riempire tutta sola è davvero dura, non solo non ho tempo ma sono davvero stanca...!
Ebbene si stiamo traslocando, e non vedo l'ora!
Dove stiamo ora non mi è mai piaciuto, è una casa che ci hanno "prestato", ed è fredda e buia, non ci batte mai il sole ed è piena di spifferi, molto grande, ma è un po' un magazzino e non avevamo il posto per fare una cameretta per Paolo.
Sono cosi eccitata, questa sarà la nostra prima vera casa, potrò arredarla e curarla, personalizzarla, parlerà così di noi, già ho tante idee per la camera del piccolo:
-pareti rosa pesca con sfumature che danno sul giallo arancio (secondo l'antroposofia dovrebbero richiamare il colore del ventre materno),no a tutto ciò che è caricaturale, come le carte da parati con motivi ripetitivi;
-un bel tappeto da gioco verde tenue
-una piccola (altezza bambino) libreria di legno naturale dove mettere ordinatamente i suoi giochi (no a cassapanche che nascondono solo il disordine);
-come letto (anche se per ora dorme con noi)un tatami con futon di pura lana e una sorta di morbido tendaggio che rende tutto accogliente;


-una stampa di angeli rinascimentali, una raffigurazione della Madonna, e un disegno fatto da mamma;
Vorrei appendergli le "canne al vento" di bambù e vorrei realizzargli il girotondo delle fate.
Che altro...
In un angolo di casa farò l'angolo della natura che a parte la costanza presenza di un quadretto della Vergine Maria, cambierà con il mutare delle stagioni e sarà ricco dei frutti di esse, avrà in oltre cristalli, una candelina di cera d'api, i fiori freschi, per avere un ideaa zooloonaturals
Per ora non mi viene in mente altro.
(foto presa dal blog "A Small Tribe")

5 commenti:

estrellazul ha detto...

sono molto contenta per la notiza e ti vorrei tanto poter aiutare perché so cosa significa fare da sola un trasloco, peró da quaggiú ti mando i mie migliori pensieri positivi e ti ringrazio per le idee, una piccola libreria per i giochi la faró costruire da Victor quando torna, il futon e il baldacchino sono bellissimi, peró per Ale abbiamo giá comprato un letto a castello per quando verranno le sue cugine o gli amici a trovarlo e si fermeranno a dormire da noi, magari gli creo uno spazio cosí fra un pó per leggere. Se vuoi ispirazioni per un silk canopy, guarda qua che meraviglie: http://www.blueberryforest.com/magical_home_decor/silk_canopy_tents.htm

mammanatura ha detto...

Grazie per gli auguri e i consigli sul silk canopy, me ne servirano tanti per rendere graziosa la nostra piccola casetta!

enikő ha detto...

T'invidio sai? Anche noi stiamo in una situazione transitoria, aspettiamo con ansia di andare a vivere in una casa tutta nostra.
Mi scrivi che sei abruzzese. Quale provincia? te lo chiedo perchè noi siamo un piccolo gruppo di famiglie che cerca di rimediare alla totale mancanza di scuole steineriane in tutta la regione e ci siamo organizzati a fare degli incontri con i bambini (purtroppo molto più raramente di come vorremmo) con un'insegnante steineriana. Di solito ci incontriamo a metà strada tra Teramo e Pescara.
Se t'interessa di partecipare mandami una mail: enikolori@yahoo.it

Buona giornata,
Enikő :)

Mamma ha detto...

Arredarsi una casa è una delle esperienze più creative che si possano fare. A volte, però, diventa persino impegnativo. Se posso permettermi di darti un consiglio (cosa che non amo), fallo come un gioco!

officina dei colori ha detto...

che dire, hai le idee chiarissime....oltre che belle!!
noi ci siamo trasferiti da ormai 2 anni e l'arredamento da noi è costantemente in trasformazione
francesca